Hai intenzione di andare a fare un vacanza kitesurf in Sardegna e hai bisogno di informazioni più specifiche per preparare al meglio il tuo viaggio?

Mi sono spesso trovato nella tua situazione ed è per questo motivo che ho scritto quest’articolo dove analizzo i fattori più importanti da tenere in considerazione relativi al kitesurf in Sardegna, e ti descrivo gli spots che ho visitato.

Personalmente trovo che quest’isola sia una perla rara e gode di spiagge e insenature che non hanno nulla da invidiare alle più belle zone caraibiche. Se pensi che è la seconda isola più grande del Mar Mediterraneo, capirai da te che gli sport nautici sono una costante, ed il kitesurf sta assumendo sempre più rilievo sul litorale.

Di seguito trovi la lista dei contenuti dell’articolo poiché tu possa concentrarti su ciò che ti serve realmente.

Ma se sei alla ricerca di un altro spot da qualche parte nel mondo in cui praticare kitesurf clicca qui, troverai alcuni delle migliori destinazioni e una guida dettagliata per ogni spot.

Se ti chiedi il perché dovresti leggere quest’articolo e concedermi la tua fiducia, ti invito a scoprire qualcosa in più su di me.

INFO GENERALI

VENTO

In Sardegna i venti predominanti sono il Maestrale (Nord Ovest), il Ponente (Ovest) e lo Scirocco (Sud Est).

Il Maestrale soffia in maniera violenta, tra ottobre ed aprile, soprattutto sulla costa settentrionale dell’isola. In estate è spesso un sollievo perché influisce sull’abbassamento delle temperature e del tasso di umidità. Lo Scirocco, invece, soffia maggiormente nei mesi estivi a causa dell’aumento dell’afa, e colpisce maggiormente il sud della Sardegna.

Da tenere in considerazione è anche il Grecale, vento impetuoso di Nord Est, che colpisce in maniera preponderante la parte nord-orientale dell’isola. È uno dei venti più violenti della penisola italiana e della Sardegna.

Il vento puà soffiare da 6-7 a più di 50 nodi.

TEMPERATURA

In Sardegna sono ben scandite le quattro stagioni.

In estate, tra giungno e agosto, il clima è piuttosto caldo con temperature che variano tra i 17° – 32°.

In autunno (settembre-ottobre) e primavera (aprile-maggio) le temperature scendono di qualche grado ma restano miti, tra i 8° – 24°.

In inverno, tra novembre e marzo, le temperature possono scendere drasticamente e sfiorare gli 0°. Novembe e marzo sono però i due mesi più ballerini che possono riservare buone sorprese con giornale non particolarmente fredde.

La temperatura dell’acqua è abbastanza calda da luglio a settembre (23° – 25°), a giugno e ottobre il mare è fresco (20°), e durante il resto dell’anno freddo (14° – 17°).

TAGLIA KITE

In Sardegna il vento può essere adatto all’hydrofoil come al big air. Bisogna prendere controllare le previsioni prima di andare e adattare il materiale di conseguenza. Nei giorni di maestrale o grecale forte, soprattutto in inverno, il vento può facilmente superare i 30 nodi costringendoti ad utilizzare vele più piccole, dalla 7m in giù.

In estate invece, il vento può essere più moderato, e una vela sopra i 9m-10m quadrati è più consigliata.

PIOGGE

Le piogge non sono abbonndanti in Sardegna.

Il periodo più piovoso si ha in autunno ed inverno, diminuendo in primavera e toccando il minimo in estate, quando non piove quasi mai.

PRO e CONTRO

  • Vento regolare in alcuni spot

  • Varietà degli spot

  • Bellezza degli spot

  • Attività senza vento

  • Collegamenti tra gli spot complicati

  • E’ consigliato avere una muta tutto l’anno

  • Controllare le previsioni prima di andare

PUNTA TRETTU

Simone-kitesurf-Sardegna-Punta-Trettu

Livello

  • Principiante

  • Intermedio

  • Avanzato

Acqua

  • Calma

Vento

  • On – Side on

Freestyle 90%
Freeride 100%
Wave 10%
Big Air 90%

Punta Trettu è considerato dai “locals” come lo spot più bello della Sardegna, e forse d’Europa. Una lingua di sabbia che si adatta a tutte le orientazioni e fornisce una splendida area di flat per il freestyle o le manovre old school.

L’area è talmente grande che gli amanti del freeride potranno sbizzarrirsi raggiungendo perfino l’isola di Sant’Antioco.

La lingua si sabbia permette di avere sempre un vento on shore, in base a dove ci si posiziona, il che è ideale per i principianti. Attenzione all’area di decollaggio perché è riparata dalla pineta.

Il mare è calmo o un poco mosso nei giorni di vento forte.

Strutture : lo spot è in una pineta, quindi molto selvaggio. Esistono più scuole in loco: il Kite Village Sardegna, Kitegeneration e Pro Kite Sardegna.

Pericoli : la zona di decollaggio non è delle migliori, il vento entra poco pulito a causa della pineta.

Avvertenza : se si è principianti bisogna osservare l’orientazione e scegliere il lato on shore.

Unico spot unico per il freestyle

SPIAGGIA DELLA PELOSA – STINTINO

Simone-kitesurf-Sardegna-salto sopra-Torre di Stintino